Il Ragioniere generale dello Stato premia i giovanissimi economisti delle scuole pugliesi

0

 

di Francesco Scorrano ed Ermes Strippoli

 

Il 29 settembre 2023 presso il Palazzo del Consiglio Regionale della Puglia è stato celebrato il centesimo anniversario della Legge di Contabilità Generale dello Stato italiano. L’incontro ha visto la partecipazione di illustri ospiti, tra cui la Presidente del Consiglio Regionale della Puglia Loredana Capone, il Sottosegretario di Stato alla Salute Marcello Gemmato, e in particolare, ha visto la presenza del Ragioniere generale dello Stato Biagio Mazzotta e del Giudice della Corte costituzionale Angelo Buscema.

La Legge di Contabilità Generale dello Stato rappresenta un pilastro fondamentale della fiscalità e della trasparenza nell’amministrazione pubblica italiana. Nel corso di un secolo, questa legge ha subito numerosi cambiamenti e revisioni, rimanendo costantemente all’avanguardia nella gestione delle finanze statali.

L’evento è stato introdotto e moderato  dall’avvocato Enzo Varricchio, giornalista e scrittore.

Tra gli ospiti d’onore il Direttore generale dell’URS per la Puglia Giuseppe Silipo, il Magnifico rettore dell’Università del Salento Fabio Pollice , il Presidente dell’Austonia Institute Leonardo D’elia, il Direttore generale della Ragioneria di Stato di Bari Giuseppe Mongelli,  il Capo del Dipartimento Risorse Umane Finanziarie e Strumentali del Ministero dell’Istruzione e del Merito Jacopo Greco.

 

 

Durante la giornata di celebrazione, sono state affrontate una serie di tematiche cruciali legate all’evoluzione della contabilità pubblica in Italia e al ruolo sempre più centrale della trasparenza nelle istituzioni statali. I relatori hanno sottolineato l’importanza di adattare la legge ai cambiamenti economici e tecnologici del XXI secolo, mantenendo al contempo l’obiettivo di garantire la responsabilità e la chiarezza nella gestione delle risorse pubbliche. Ogni ospite ha avuto l’opportunità di condividere la propria visione e l’esperienza in merito al ruolo cruciale della Legge di Contabilità Generale dello Stato nell’evoluzione dell’Italia moderna. Le discussioni hanno spaziato dalle sfide attuali alla necessità di adattare la legislazione ai cambiamenti.

Dopo questi intensi dibattiti, l’attenzione dell’evento si è spostata verso la celebrazione della cultura e dell’educazione con la premiazione delle prime quattro scuole che hanno vinto il premio per la creazione di un progetto dedicato a Vitantonio Debellis, economista barese che fu tra le figure di spicco del primo governo Mussolini e patrocinò l’emanazione della legge di contabilità nazionale.

Vitantonio Debellis, figura di spicco della cultura pugliese, è stato un simbolo di eccellenza di fedele servitore dello Stato in tempi difficili.

Le scuole hanno lavorato instancabilmente per creare progetti che celebrano la sua eredità e diffondono la conoscenza sulla sua vita e il suo lavoro tra le nuove generazioni. Le quattro scuole premiate hanno dimostrato un impegno eccezionale nella realizzazione di progetti creativi e istruttivi.

A consegnare i premi lo stesso Ragioniere generale dello Stato unitamente al dr. Giuseppe Mongelli, ideatore del premio e autore di importanti saggi storici ed economici sulla figura di De Bellis.

Le scuole che hanno vinto il premio nell’ordine di classificazione:
LICEO CLASSICO E SCIENTIFICO “SIMONE – MOREA” di Conversano (Ba);

IST. TECNICO-Ec. e TECN. “CARNARO-MARCONI FLACCO-BELLUZZI” di Brindisi;
IST. TECNICO-ECONOMICO E TECNOLOGICO “GAETANO SALVEMINI” di Alessano (Le);
IST. TECNICO-Ec. e TECN. “DE VITI DE MARCO” DI Triggiano (Ba)

Video dell’intervento dei studenti dell’ITET DE VITI DE MARCO” Di Triggiano:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *